Custom Pages
La scuola calcio si ferma? Rischio stop | Angelo7football |
| Calcio | A_7_football | Coaching 360° ⚽ Calcio, Serie A, Fantacalcio e Scuola Calcio ⚽ Insegnare il calcio attraverso la comunicazione 🗣
Calcio, Serie A, Fantacalcio, Scuola calcio, Allenatore di calcio
15201
post-template-default,single,single-post,postid-15201,single-format-standard,bridge-core-1.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

La scuola calcio si ferma? Rischio stop

Scuola calcio a rischio: bambino triste

La scuola calcio si ferma? Rischio stop

L’ultimo DPCM del 18/10/2020 aveva limitato le attività sportive dilettantistiche che prevedono un contatto tra le persone coinvolte. Nell’aria si avverte la sensazione che ci possa essere uno stop della scuola calcio, una battuta di arresto che si temeva fin dagli inizi della nuova stagione 2020/2021, che purtroppo, man mano potrebbe concretizzarsi.

Stop al calcio: Cosa succederebbe ai bambini?

Il calcio, come tutti gli sport, ha bisogno di essere praticato costantemente. È un po’ come quando prendi la patente di guida ma subito accantoni l’idea di guidare per motivi tuoi. Dopo qualche mese decidi che è arrivata l’ora, ti metti al volante e….? Da dove inizio?

Con il calcio, quando si è bambini ma non solo, accade lo stesso.

Io ho avuto la fortuna di nascere in un periodo storico nel quale la tecnologia stava per svilupparsi ma vi assicuro che non era ancora minimamente paragonabile all’idea di scendere giù nel cortile, citofonare agli amici e organizzare una partita o un qualsiasi altro gioco che prevedesse un pallone. Proprio su questo v’è un articolo dove ve ne parlo, dal titolo “Calcio di strada”.

Oggi, allenando in una scuola calcio, mi rendo conto di quanto sia deleterio il periodo estivo, nel quale i bambini lasciano il calcio per circa tre mesi, e una volta tornati per la nuova stagione, tra la crescita fisica e lo stop con il calcio, devono riprendere a familiarizzare con il pallone su aspetti tecnici che toccano i gesti fondamentali del calcio.

Bambino - tecnica individuale a rischio - stop calcio

Covid-19: effetti sul calcio

Il covid-19 ha avuto e potrebbe avere gli stessi effetti, se non peggiori di quelli che porta con sé il periodo estivo. Perché?

Il primo lockdown, durato da marzo a maggio 2020, prevedeva di restare a casa, tranne che per necessità motivate. Ciò ha significato un periodo di sedentarietà per tutti, e non ne sono rimasti esenti i bambini. La maggior parte di loro, dunque, come pensate abbiano passato il tempo?

Ovviamente tra studio (essendoci stata la didattica a distanza) e play-station. Risultato: abbandono del calcio, tranne per chi, come me da bambino, disponeva di una mini palla da calcio con cui poter giocare per casa, e sottolineerei per la disperazione delle mamme!

Scuola calcio: a cosa si va incontro?

Ci auguriamo tutti che questa volta il periodo che ci sta coinvolgendo non duri più di quanto è stato stabilito dall’ultimo DPCM, ossia fino al 24 novembre 2020.

Al momento gli allenamenti stanno proseguendo sebbene il campionato non sia potuto partire ancora; e noi istruttori di calcio stiamo attenti a non far stare i bambini troppo a contatto. Conseguenza diretta è quella di non permettergli di fare la partitella finale, momento liberatorio per i bambini dove possono sentirsi liberi di esprimersi al meglio nonché fondamentale per noi mister per capire cosa migliorare nella trama di gioco che sviluppano.

Siamo in attesa di un nuovo DPCM che dovrebbe uscire nelle prossime ore, e mi chiedo…

Che ne sarà dello sport?

Che ne sarà dei nostri giovani atleti?

No Comments

Post A Comment