Custom Pages
Derby di Milano 2023/2024 - Angelo7football
| Calcio | A_7_football | Coaching 360° ⚽ Calcio, Serie A, Fantacalcio e Scuola Calcio ⚽ Insegnare il calcio attraverso la comunicazione 🗣
Calcio, Serie A, Fantacalcio, Scuola calcio, Allenatore di calcio
16005
post-template-default,single,single-post,postid-16005,single-format-standard,bridge-core-1.0.6,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Derby di Milano 2023/2024

Derby di Milano: Inter - Milan

Derby di Milano 2023/2024

Inter – Milan: Il Derby di Milano

Subito dopo il ritorno dalle nazionali, Inter e Milan si affrontano nel Derby di Milano, con entrambe che si trovano l’una a fianco all’altra in cima alla classifica.

Siamo solo alla quarta giornata e sia Inter che Milan si contendono il primo posto. Entrambe le squadre sono alla ricerca del ventesimo scudetto per poter incidere sulla propria maglia la seconda stella tanto desiderata.

Al momento sono le due formazioni che hanno fatto fatto vedere qualcosa in più delle altre, sebbene sia ancora molto presto per potersi sbilanciare.

Inter e Milan a confronto

La stagione che si è conclusa ha regalato lo scudetto al Napoli che mancava da 33 anni. Sia Inter che Milan sono rimaste all’asciutto anche se la formazione nerazzurra ha conquistato quest’anno la Coppa Italia, la Supercoppa italiana ed è andata vicinissima alla vittoria della Champions League. Una finale questa dove i nerazzurri hanno perso contro il Manchester City.

Entrambe le milanesi non hanno fatto benissimo in campionato se si pensa alla loro posizione in classifica e complice potrebbe essere stato il percorso europeo dove anche il Milan si è spinto in avanti fino alla semifinale, dove è stata eliminata proprio dai cugini nell’Euroderby che si è tenuto tra andata e ritorno il 10 e il 16 maggio 2023.

In campionato, se l’Inter è arrivata terza, il Milan è arrivato quarto ma entrambe hanno beneficiato della penalizzazione di 15 punti inflitta alla Juventus. Se questo non fosse accaduto staremmo parlando di un Inter quarta e un Milan quinto, escluso dalla Champions League di quest’anno.

Nella nuova stagione è già arrivata la prima resa dei conti dove ognuna ha voglia di dimostrare all’altra la propria potenza. Non si tratta di uno scontro cruciale ma il fascino del derby è sempre lo stesso, entrambe proveranno a dimostrare superiorità legittimando la propria forza.

Calciomercato estivo: come cambiano Inter e Milan

Inter e Milan quest’estate si sono molto dedicate al calciomercato in entrata e uscita. E ci sono stati in entrambi i casi cambiamenti non indifferenti.

L’Inter ha cambiato pedine un po’ in tutti i reparti, a partire dal portiere a finire dall’attacco, passando per difensori, esterni e centrocampisti. La forza dei nerazzurri sembra essere la profondità della propria rosa, perché quest’anno, in ogni ruolo ha almeno due giocatori che lo possono coprire. Nonostante i 10 acquisti, Inzaghi nelle prime uscite ha dato l’impressione di una certa continuità, un filo che lega la squadra del presente a quella del futuro.

D’altra parte, il Milan ha praticamente lasciato invariata la difesa, e sacrificando un giocatore come Sandro Tonali che sembrava poter diventare una bandiera, ha dato il via a tutte le modifiche possibili dal centrocampo in su. La filosofia della squadra sembra essere cambiata rispetto allo scorso anno. L’impressione è che il gioco sia diventato molto più offensivo, affacciandosi spesso alla porta avversaria e verticalizzando tanto in avanti.

In Italia, sono le due squadre ad aver reso vivo il calciomercato quest’estate. Troppi cambiamenti non sono mai buoni ma la sensazione è che le due milanesi si siano mosse con cautela e precisione, selezionando giocatori utili allo causa.

Come arrivano le due milanesi al Derby di Milano

Le due milanesi sono entrambe in cima alla classifica e se diamo uno sguardo alle prime tre giornate, il campo racconta che l’Inter ha affrontato in ordine cronologico Monza, Cagliari e Fiorentina racimolando 9 punti, segnando 8 reti e subendo 0 goal. In parallelo il Milan ha affrontato Bologna, Torino e Roma racimolando anch’essa 9 punti, segnando 8 reti e subendo 2 goal.

In sintesi, l’Inter, in più del Milan, ha dimostrato compattezza e solidità in ogni reparto, ma entrambe sono sembrate brillanti e determinate nel portare a casa il risultato.

Come tornano dalla pausa nazionali

Tutti tremano quando vedono che i giocatori del proprio club lasciano la squadra per recarsi nei rispettivi Paesi, e Inter e Milan questa volta erano preoccupate più delle altre. La consapevolezza che una volta tornati si sarebbe disputato il Derby di Milano.

La prima cattiva notizia è arrivata con Giroud, che durante il match tra Francia e Irlanda, gli si è girata la caviglia. Condizione questa che ha poi favorito l’ingresso di Thuram che ha siglato la sua prima rete con la propria nazionale.

Dopo la preoccupazione è andata su Theo Hernandez e Maignan che hanno dovuto svolgere lavoro differenziato sebbene alla fine sono risultati impiegabili nella partita contro la Germania. Infine, è Kalulu quello che davvero rischia più di tutti, tanto da essere ormai certa la sua assenza al Derby. Se a questo aggiungiamo la squalifica di Tomori, diciamo che bisognerà schierare l’ormai titolare Thiaw a fianco di Kjaer, al momento in vantaggio su Pellegrino e Caldara.

Lato Inter invece, ha prima rischiato Sanchez, sebbene alla fine l’allarme è rientrato dopo che gli è stato diagnosticato un basso livello di globuli rossi e carenza di ferro. Nonostante questo, per problemi logistici non farà in tempo a tornare dalla propria nazione a Milano. Un altro che desta preoccupazione è Cuadrado, anche lui ha riportato un infortunio durante la partita tra Colombia e Venezuela.

Diciamo che in definitiva i big giocheranno, e ci sono tutti i presupposti per vivere un fantastico Derby!

No Comments

Post A Comment